SAN - Strumenti di ricerca online

Commissione di coscrizione per gli israeliti dello Stato Estense

  • Ente
  • Estremi cronologici: 1851-1859
  • Intestazioni:
    Commissione di coscrizione per gli israeliti dello Stato Estense
  • In riferimento alla Legge Sovrana del 5 aprile 1849 che introduceva nello Stato Estense l'obbligo dell'arruolamento, integrativo dell'arruolamento volontario e in seguito ala notificazione del Ministro dell'Interno del 26 novembre 1851, che escludeva gli ebrei dal contingente perchè non era conveniente "aggregare ai corpi delle truppe [dello Stato Estense] individui che professano una religione diversa dalla dominante e dovendo per altra parte tutti i giovani abili alle armi concorrere a sotenere i pesi della coscrizione militare..." venne stabilito che gli ebrei fossero esentati dalla personale requisizione per la leva e che le Comunità ebraiche invece fossero tassate di 1.500 lire per ogni coscritto. La somma doveva essese versata ogni fine anno alla Regia Finanza della Cassa del Comando Militare (1).
    In riferimento a ciò le Aziende Ebraiche dello Stato Estense nominarono una "Commissione di coscrizione per gli israeliti dello Stato", fuori dalle loro amministrazioni, con sede unica a Modena presso l'Azienda modenese, con giurisdizione sopra tutte le Comunità. Tale Commissione (2) era tenuta al disbrigo di tutto ciò Che riguardava il pagamento della tassa che gli ebrei erano tenuti a versare quale titolo di coscrizione e quindi alla verifica per ogni Comunità dei giovani abili alla leva. Conseguenza di ciò fu l'apertura di due giornali di iscrizione (3), uno tenuto a Modena per i giovani di Modena, Carpi e Massa e uno tenuto a Reggio per quelli di Reggio Emilia e Guastalla in cui tutti i giovani israeliti dovevano iscriversi, nessuno escluso, pena la perdita di ogni eventuale diritto di esenzione o di una multa per gli inabili. Eventuali domande di pretesa esenzione, eccettuazione o privilegio dovevano essere inoltrate successivamente all'iscrizione alla Commissione, corredata dagli opportuni documenti. Tutti i giovani poi dovevano sottoporsi a visita medica. In seguito all'iscrizione e alla trasmissione da parte di ogni Comunità delle note dei giovani ad esse appartenenti passibili di leva, veniva redatto un elenco alfabetico generale di tutti i coscritti divisi per Azienda.

    note:
    1) Sezione moderna, Carteggio, mazzo 15.35, doc. 38
    2) L'Azienda Economica di Modena, autorizzata dal Ministro dell'Interno con dispaccio del 2 marzo 1852, n. 908/1012, formò la Commissione di Coscrizione per gli Israeliti dello Stato Estense nominando Giuseppe Usiglio e Laudadio Modena a cui si aggiunsero Aronne Rabbeno e Simone Cevidalli nominati dalla Congregazione Amministrativa di Reggio Emilia. Presidente della Commissione fu designato Samuel G. Sacerdoti
    3) Commissione di Coscrizione per gli Israeliti dello Stato Estense, Verbali e atti relativi alla Coscrizione, a1.1, fasc. 2, doc. 6
  • Redazione e revisione:
    Busi Patrizia, 01/12/1998, riordino ed inventariazione
  • Bibliografia:
    Fubini G., FUBINI G., La condizione giuridica dell'ebraismo italiano. Dal periodo napoleonico alla repubblica, La Nuova Italia, Firenze, 1974