SAN - Strumenti di ricerca online

Compagnia di Misericordia poi Compagnia di Misericordia Uomini

  • Ente
  • Intestazioni:
    Compagnia di Misericordia poi Compagnia di Misericordia Uomini
  • La Compagnia della Misericordia Israelitica, sorge originariamente con lo scopo di assistere, economicamente, e somministrare i medicinali e di provvedere alla sepoltura ed alle occorrenze funebri per gli israeliti non abbienti senza distinzione di sesso e di età, fornendo lenzuola assistenti e panni ai soli uomini. L'istituzione è mantenuta da contributi dei soci, da offerte e da legati. Nelle costituzioni a stampa della Compagnia Ebraica di Misericordia del 1791 (1), abbiamo, tra le altre disposizioni, indicazioni precise su come si operi al tempo la raccolta delle offerte. Ogni mese due direttori mandano in giro a proprie spese per tutte le case e le botteghe del ghetto le due bussole della compagnia, che vengono vuotate al termine del mese al cassiere, che le passa al computista che con il denaro raccolto paga i conti della compagnia. Successivamente i capitali della Compagnia di Misericordia Israelitica Uomini e della Compagnia di Misericordia Israelitica Donne vengono gestiti separatamente (2).
    La presenza della Compagnia Socd Kolim che si occupa dell'assistenza a donne malate e moribonde fa si che la Compagnia di Misericordia dedichi prevalentemente la propria attività agli uomini divenendo Compagnia di Misericordia Uomini. Un accordo tra la Compagnia di Misericordia Uomini e la Compagnia Misericordia Donne prevede che, dietro compenso, la Compagnia Misericordia Uomini si impegni a sostenere le spese di medicine, mediche e chirurgiche delle donne povere israelitiche. Con il 1892 l'impegno viene sciolto almeno per quanto riguardava la fornitura dei medicinali.
    Con delibera del 23 febbraio 1892 l'assemblea dei soci delibera la consegna dell'amministrazione al Consiglio dell'Università Israelitica.
    La confraternita rientra tra quelle che non vengono abolite nel 1805, perchè ritenuta "mista", cioè impiegata in minima parte nel culto, in massima per opere di beneficienza o istruzione (3).
    Nel 1920 entrambe le compagnie di misericordia israelitica sono attive, ed hanno alle proprie dipendenze un medico, il quale effettua anche l'attività di circoncisore per conto della Società dei Padrini, che per questo lo stipendia a parte (4)
    Il 5 gennaio 1930 la compagnia risulta ancora attiva (5), e di certo lo è fino agli anni '40 del XX secolo.

    note:
    1) Costituzioni Compagnia Ebraica di Misericordia, 1791, stampa Eredi Soliani, Modena
    2) Memorie della Comunità (48.31)
    3) 1805, lettera del rav. Bonaventura Modena al dir. Gen. Del Demanio, Boschi
    4) Cenni storico-amministrativi sulla Universita' Israelitica di Modena (1920 c.)
    5 ) "Approvazione dei conti consuntivi della comunità" (5 gennaio 1930)
  • Redazione e revisione:
    Torresan Sara, 01/10/2010, riordino ed inventariazione / Busi Patrizia, 01/12/1998, riordino ed inventariazione