SAN - Strumenti di ricerca online

Compagnia Malbisc Harumim

  • Ente
  • Intestazioni:
    Compagnia Malbisc Harumim
  • La compagnia aveva come scopo "la vestizione degli ignudi", fornendo ai poveri israeliti gli indumenti con l'obbligo morale per i beneficiati di recitare preghiere. Dalle memorie sottoscritte da Friedmann sappiamo che il beneficio era esteso a 4 o 5 capi famiglia poveri.
    L'origine risale quasi certamente al sec. XVIII; era mantenuta mediante legati e contribuzioni dei soci (1).
    La confraternita rientro' tra quelle che non vennero abolite nel 1805, perche' ritenuta "mista", cioe' impiegata in minima parte nel culto, in massima per opere di beneficienza o istruzione (2).
    Il 3 ottobre 1859, in seguito al decreto Farini, la compagnia accetto' di rassegnare la sua amministrazione all'Universita' Israelitica.
    Risultava ancora attiva nel 1907 (3), nel 1918 e nel 1930 la compagnia risultava ancora attiva (4).


    note:
    1) Memorie della Comunita' (48.31)
    2) lettera del rav. Bonaventura Modena al dir. Gen. Del Demanio, Boschi (1805)
    3) progetto di distribuzione della spesa per acquisto di macchina da scrivere (agosto 1907)
    4) approvazione dei conti consuntivi della comunita'(05 gennaio 1930) (in 52.8)
  • Redazione e revisione:
    Torresan Sara, 01/10/2010, riordino ed inventariazione / Busi Patrizia, 01/12/1998, riordino ed inventariazione